I cinque migliori intercetti di Week 11

Pick-6 six e non solo: ecco i migliori intercetti dell'ultima giornata NFL

Lo storico head coach degli Ohio State Buckyes, Woody Hayes una volta disse: “I cinque grandi errori nel football sono il fumble, l’intercetto, la penalità, le chiamate sbagliate, il punt bloccato; e la maggior parte di questi hanno origine con il quarterback. Trovate un quarterback a prova di errore e avrete vinto questa partita”.

Come non dargli torto, è vero, ma in questa classifica settimanale cercheremo di dar merito però anche ai difensori, in grado a volte di essere semplicemente più bravi del quarterback, o più forti del ricevitore.

PS: quanto è bello quando la difesa corre tutta insieme in end zone a celebrare un intercetto appena compiuto?

1 A.J. TERRELL vs PATRIOTS

L’intercetto più bello dell’undicesima giornata ce lo regala molto probabilmente A.J. Terrell, l’unica nota positiva della disfatta dei Falcons.

Il giovane cornerback, che si sta dimostrando essere uno dei più solidi ed efficaci nel suo ruolo, compie una prodezza nello sdradicare il pallone dalle mani di Jonnu Smith.

Tanto di cappello!

2 DARIUS SLAY vs SAINTS

Lettura impeccabile del passaggio di Trevor Siemian, tempismo perfetto e corsa solitaria in end zone.

Darius Slay, anche contro i Saints, ha mostrato di essere uno dei migliori della NFL, mettendo a segno il terzo touchdown nelle ultime 4 giornate e il secondo pick-6 della carriera:

Dopo una prima deludente stagione nella città dell’amore fraterno, l’ex Lions ha finalmente preso il controllo della secondaria degli Eagles.

3 ELI APPLE vs RAIDERS

Le speranze di rimonta dei Raiders si sono spente tra le mani del cornerback dei Bengals, autore di una delle più belle ed efficaci giocate della serata.

Apple abbandona la marcatura del suo ricevitore – in questo caso Zay Jones – per andare a chiudere la linea di passaggio tra Carr e Waller, anticipando proprio il tigh end avversario.

Una precisa dimostrazione delle due doti più importanti per un CB: atletismo e capacità di saper leggere il gioco.

4 KYLE VAN NOY vs FALCONS

La ciliegina sulla torta sul netto successo dei Patriots la mette Kyle Van Noy a meno di un minuto e mezzo dalla fine quarto quarto.

Il linebacker legge senza troppa difficoltà il pessimo lancio di Ryan e si regala la gioia del touchdown, chiudendo il punteggio sul 25 a 0.

È vero, starete pensando che sia poco spettacolare, ma non potevamo premiare la dominante  prestazione della difesa di New England.

5 L'JARIUS SNEED vs COWBOYS

L’intercetto di Sneed è stato il coronamento di una grande prova difensiva dei Chiefs.

La pressione costante portata per tutta la partita dai padroni di casa ha sfiancato mentalmente Prescott, costringendolo, nonostante una tasca pulita, a forzare il lancio regalando di fatto la palla al cornerback in maglia rossa.

La crescita della secondaria di Kansas City nelle ultime giornate è coincisa con le ottime prestazioni messe a referto da L’Jarius Sneed.

Articolo precedente Pittsburgh, il diario di bordo di Haba Baldonado (seconda parte)
Prossimo articolo Field Goal: i tre temi più interessanti dell’undicesima giornata NFL