I migliori e i peggiori della prima giornata NFL

Top e Flop: chi sono stati i migliori e i peggiori della prima giornata di campionato?

I 3 migliori e peggiori giocatori della prima giornata di campionato: ritorna Top e Flop, la rubrica più amata di The Blitz. Sempre più immediata, famelica e pungente.

TOP 1: CHANDLER JONES, OLB CARDINALS

Prestazione assoluta dell’outside linebacker dei Cardinals che domina per tutta la gara l’ottimo tackle Taylor Lewan. A fine partita le statistiche sono da brividi: 5 sack, (3 nel primo quarto), 2 fumble forzati e 6 placcaggi.

Con un Jones così, Arizona può permettersi di sognare. Ah si, la corsa verso il premio di miglior difensore della lega è ufficialmente iniziata.

TOP 2: TYREEK HILL, WR CHIEFS

Anche quest’anno l’uomo chiave dell’attacco di Kansas City sarà il ricevitore Hill? La risposta è si: ormai nel suo DNA troviamo solo “big play” e giocate in velocità, anche questa volta la rimonta di Kansas City è iniziata dalle sue gambe e dai suoi sprint. Imprendibile.

I numeri finali sono strepitosi: 11 ricezioni, 197 yd e un touchdown. Invece il trio Mahomes-Hill-Kelce chiude con 273 yd e 4 touchdown e manda un messaggio pesante a tutta la NFL.

 

TOP 3: MATTHEW STAFFORD, QB RAMS

La nuova era di Stafford a Los Angeles comincia bene: vittoria per 34 a 14 contro i Chicago Bears. Il quarterback, ex Lions, mostra un rapido adattamento agli schemi creati da coach McVay, che unito al suo talento gli permette di colpire la difesa dei Bears con 3 touchdown e 321 yd guadagnate su passaggio.

In particolare Stafford ha messo in mostra un braccio in “modalità cannone”, che gli ha permesso di siglare ben due touchdown da oltre 50 yd. Forse, dopo anni dove il Lombardi Trophy è stato sfiorato, Los Angeles ha trovato l’uomo giusto per puntare al titolo. Sicuramente ha trovato il leader offensivo che cercava da anni.


FLOP 1: AARON RODGERS, QB PACKERS

Per tutta l’estate si sono susseguite voci di trade per l’MVP della stagione scorsa, ma alla fine Rodgers rimarrà un altro anno ai Packers e li lascerà a fine stagione. Il debutto nel 2021 rappresenta una delle peggiori partite in carriera per “Sua Maestà Rod”, che chiude con dei numeri disastrosi: 15/28, 133 yd e ben due intercetti.

Addirittura il quarterback viene sostituito nel quarto quarto dal suo successore Jordan Love. E’ solo la prima giornata ma viene comunque da chiedersi: Rodgers riuscirà a chiudere la stagione da titolare?

FLOP 2: EZEKIEL ELLIOTT, RB COWBOYS

Dopo una stagione non all’altezza delle aspettative, Ezekiel Elliott viene dominato per tutto l’opener dalla difesa dei Bucs. I numeri del runningback dei Cowboys sono impietosi: 11 portate per appena 33 yd.

“Zeke” sembra un lontano parente di quello ammirato qualche anno fa, come si evince anche dall’azione del video soprastante che sarebbe finita con un facile touchdown in tempi passati. L’ex Ohio State sembra aver intrapreso una parabola discendente dopo aver ottenuto il contrattone che tanto desiderava. Rivedremo mai più il vero Elliott?

FLOP 3: JULIO JONES, WR TITANS

In molti si aspettavano un esordio differente per il miglior ricevitore degli ultimi 10 anni, invece il fallo personale del video è stato la fotografia della sua partita. Jones ha sofferto la solida difesa di Arizona senza mai risultare pericoloso per gli avversari. Julio è sembrato l’ombra di sé stesso, ricevendo solo 3 palloni per appena 29 yd.

Sulla carta il duo Brown-Jones doveva risultare un rebus irrisolvibile per la difesa dei Cardinals, invece i due si sono eclissati (Brown ha segnato a partita compromessa). Doveva essere l’anno della definitiva consacrazione per l’attacco dei Titans, ma per il momento il grande colpo della passata offseason ha deluso e non poco.

Articolo precedente Top 5 – I primi touchdown segnati dai rookie quarterback
Prossimo articolo Una vita per il football, intervista a Giacomo Insom